diumenge, 25 de gener de 2009

Inizia il count down

Forse sembrerà incredibile, però fino a questo fine settimana non ho avuto la sensazione che sto per partire. Grazia e Romina mi avevano chiesto se ero emozzionato per la partenza, AnnaMaria mi aveva chiesto diverse volte se stavo contento o triste... Però infatti non avevo avuto tempo per pensarci, c'erano troppe cose da fare! Ce ne sono ancora tante di cose da fare... La differenza è che da domani quasi tutte hanno che vedere con la partenza: devo trovarmi una stanza a Bari, cominciare ad incassare gli effetti personali che ho a Barcelona e che devo riportare a Tortosa prima di partire, svuotare il frigorifero, salutare tutti quanti, preparare la valiggia...

Però quello che mi ha fatto pensare alla partenza è il fatto che è arrivato il momento di salutare gli amici, delle feste di comiato... Venerdì abbiamo suonato alla Cova, era l'ultimo concerto col gruppo prima di partire, e l'hanno dedicato a me. E oggi abbiamo fatto un pranzo di comiato a Collserola con loro e gli amici e colleghi dell'università. Mi mancherano. È l'unica cosa che mi dispiace del fatto di partire. Però devo seguire la mia strada, ci sono diverse cose, molto importanti per me, che devo imparare in questo viaggio. Devo andare avanti e, in ogni caso, tornerò, anche se è solo per discutere la tese. Anche perchè mi hanno già detto che per il prossimo concerto alla Cova ci devo suonare ;-) Comunque, Annamaria l'ha detto bene, se mi trovo una ragazza in Italia forse ci rimango... ;-)

Fra l'altro, non avevo mai ricevuto tanti e lunghi abbracci come in questi ultimi giorni. E non è dispiacevole.

Ce pu pao, pu sirno, pu steo
stin kardìa panta 'sena vastò.

Cap comentari:

Publica un comentari a l'entrada